mercoledì 29 agosto 2007

Video Wrestling. Una finzione legalizzata


Al giorno d'oggi il wrestling è "simulato", nel senso che l'esito dei match è predeterminato e l'effetto delle mosse è volutamente esagerato da chi le subisce (si parla in questi casi di vendere una mossa). Tuttavia è necessario notare che benché i match di wrestling siano non competitivi, le proiezioni utilizzate sono molto dolorose e possono essere decisamente rischiose se non eseguite correttamente. I colpi inferti possono essere solamente simulati o molto più spesso sono dati in modo da procurare il minor danno reale possibile. Alcuni wrestler inoltre adottano una tecnica di lotta stiff, ovvero particolarmente aggressiva: i colpi vengono inferti in modo forte e violento, per meglio dare al pubblico una sensazione di realismo scenico; esempi classici di lottatori stiff sono Terry Funk, Dynamite Kid, New Jack ed Hardcore Holly, più diversi lottatori provenienti dal mondo dello shoot fighting e delle mixed martial arts.



Sinceramente non capisco cosa ci trovino in questo sport - show. Una massa di uomini gorilla, pieni di steroidi con il cervello solamente più piccolo dei loro testicoli che recitano una lotta fatta più di dialoghi stra parlanti che di combattimento vero e proprio. Molti di questi moderni eroi hanno fatto una brutta fine. I ragazzi li imitano in tutto per tutto. Ogni settembre, all'apertura delle scuole, c'è la corsa al gadget più trandy. Mi ricordo quando lavoravo alle scuole medie, appena la professoressa di educazione fisica, girava le spalle li vedevi montarsi a vicende scimmiottando le figure di lotta più disparate. Non sono mancate le occasioni di vedere mamme isteriche presentarsi negli orari di ricevimento perché i loro figli tornavano con lividi dalle cromature più svariate. E tutto ciò per qualcosa di assolutamente finto.
Spero sia un fenomeno transitorio perché non se ne può davvero più
.





12 commenti:

Anonimo ha detto...

sono completamente d'accordo con il post tuttavia non avrei mai creduto che esistessero persone (cmq abbastanza adulte)che si buttano dal tetto(saranno stati almeno 4 metri cazzo!!!!)nel tentativo di emulare le mosse dei wrestler.. la tv spazzatura esiste ma speravo in un minimo di capacità filtrante dei telespettatori...almeno quelli più adulti..evidentemente confido troppo nell'intelligenza umana... mone

cohoba ha detto...

Sei un inguaribile ottimista, caro Mone. La gente è stupida e dà sempre meno importanza alla vita umana. La scristianizzazione di massa ha pompato l'io di sti sub - normali di troppo idiozia..

Per i bambini c'è da fare un discorso a parte. Però lì dovrebbero essere i genitori a non incentivare la visione di sti programmi. Perchè poi a che serve lamentarsi quando intasano le corsie dei pronto soccorso??

Anonimo ha detto...

il restling che vedete in tv non è uno sport infatti la wwe legalmente non è una società sportiva ma una ocietà di intrattenimento.Quello che vedete è uno show. Come un film. Perchè piace un film? Perchè provoca certe reazioni emotive (gioia, commozione, paura, malinconia, ecc.). Il Wrestling diverte, molto semplicemente. Entertainment.

La gente non capisce perchè lo vede come uno sport, ed essendo predeterminato non capisce cosa ci sia di bello. Invece vedere una Senton Bomb da 6 metri di altezza è adrenalina allo stato puro.
Mi spaice deludere voi "illuminati" ma 20 anni fà già era un fenomeno che andava forte e cosi rimarà.Molto più immorale e disgustoso il calcio e tutto quello che lo circonda.

cohoba ha detto...

Noi sarò sicuramente io a difendere il calcio, pur seguendolo, ma continuo a ritenere questo show demenziale!

La lotta che prima di essere uno sport, in alcune culture, era una disciplina sacra merita rispetto.

Questo surrogato a uso e consumo delle tele - consumatore è una scimmiottatura insopportabile.

Poi de gustibus non disputandum est!

come al solito sono opinioni e in quanto tali sempre confutabili!

Anonimo ha detto...

visto che la gente lo vede come uno sport perchè allora non ho mai visto imitare un pugile,o un lottatore di pancrazio,o un judoka?
forse sarebbe addiruttura meglio dire che non ci sono finzioni nel wrestling,magari attuando questo tipo di spicologia inversa si riesce ad evitare che 2 deficienti si buttino da un tetto in cerca di adrenalina!!!!per essere chiari,a me tutto sommato non dispiace come SPETTACOLO,se non altro mi fa ridere,anche se mi fa un pò senso l'esagerata commemorazione ed enfatizzazione che si è vista ultimamente in wwe. cmq mi sembra di capire che i primi due commenti fossero incentrati sul comportamento degli spettatori e sulla tutela dei più piccoli. e poi un ultima cosa:a me il mondo del calcio,cioè tutto quello che esula dal calcio giocato,fa un pò ribrezzo:per il denaro per il doping per il tifo violento..ma sono ne più ne meno le stesse cose che ci sono nel wrestling(a parte il tifo violento,ma poi tanto ci si butta dai tetti e quindi è la stessa cosa!!!). Mone illuminato e moralista...mah...

Anonimo ha detto...

io invece non sono assolutamente d'accordo con alcune cose che ha detto cohoba,,, è sbagliato generalizzare,,, la gente non è stupida,,, è solo che non tutte le persone che stanno o sono lasciate delle ore davanti alla tv hanno i mezzi per capire cosa è vero, cosa è finzione e cosa non bisogna assolutamente fare,,,
non considero il wrestling uno sport ma un business,, che fa vendere e guadagnare,, e secondo me è molto meglio e molto più divertente di tantissime altre trasmissioni, tra cui includo anche i telegiornali che ci informano che tale velina ha lasciato tale calciatore,,,
potrete non essere d'accordo ma preferisco uno spettacolo che si propone demenziale e che demenziale è anzichè un tg che poi mi dà "certe notizie"
ciao francesca

cohoba ha detto...

Rileggendo il mio post, si forse sono stato un po' troppo categorico.

Ma non volevo dire che tutti quelli che guardano il wrestling sono stupidi.

Se lo si guarda con occhio critico e senza dargli alcuna pretesa di sport o altro, si può farlo benissimo.

A me non piace. Ribadisco.

E sono d'accordo anche quando dici che è meglio uno spettacolo che si propone demenziale, che un spettacolo che finge di non esserlo.

Però

forse non è ora di fare un passo in più. Eliminare la demenza dalla televisione???

Anonimo ha detto...

Ciao,
lo sapevo che prima o poi sarebbe arrivato il però,,,, e se davvero eliminassero tutta la demenza in televisione,,, noi cosa potremmo criticare?!' scherzo,, ma non fino in fondo,, perchè penso che la varietà sia una componente necessaria per creare equilibrio in tutte le cose,,, e non fraintendetemi,, non intendo dire che l'ignoranza sia necessaria,, ma che qualche programma stupido non fa male se guardato con occhio cosciente,,, ciao francesca

MR. NIGHTMARE ha detto...

ma sei un esperto? Lo hai mai visto il wrestling? Ti sei mai gustato 3 ore di show?Da quello che scrivi mi sembra di no.
Secondo me tu non sai nemmeno le regole di questo sport,poi tu dici che i lottatori hanno il cervello più piccolo dei testicoli,ma forse non sai che la maggior parte di loro è laureata e sono sicuramente più intellingenti di tanti "illuminati" come te,io sono un wrestler e NON SONO UN DROGATO,NON MI FACCIO DI STEROIDI,prima di sparare merda sulle altre persone che si fanno un culo così guardati allo specchio e dimmi cosa vedi,
e vatti a guardare qualche sito prima discrivere tutte queste cazzate.
L' unica cosa che rovina questo sport-entertaiment sono gli idioti che lo imitano senza adeguata preparazione!

MR. NIGHTMARE ha detto...

...poi se a te non piace non sei obbligato a vederlo,cambi canale.

Anonimo ha detto...

Come fanno a non avere un minimo di vergogna a fare la lotta finta?

Anonimo ha detto...

A fare le finte e i colpi creati per i soldi sono solo che dei reali ladri,hem scusate LADRI con la "L" maiuscola.quando mai una persona amante della boxe va a vedere lo wrestling finto?Anzi,sta a vedere che i pugni in faccia nella boxe sono creati dai compiuter,io appena vedo Maison gli sprango la faccia,se non altro e' per la prima volta e poi facciamo i conti tramite il giudice di cui io ho investito milioni e miliardi.