venerdì 24 agosto 2007

Commento sul blog di Mastella






Il ministro Mastella ha un blog. Lo sapevate? Visto che - oltretutto - utilizza la mia stessa piattaforma, ho deciso di commentare un suo post riguardante il progetto neo - centrista per cui è famoso.

Questo è il post:

http://clementemastella.blogspot.com/2007/08/il-fallimento-del-bipolarismo-e-il-mare.html

e di seguito riporto il mio commento, che essendo applicata la
moderazione degli interventi, non è stato ancora pubblicato. Sarà questione di ore, immagino...

Ho scoperto con
grande gioia, e le confesso, con un po' di stupore che anche lei ha un blog su blogspot. E' un ottimo segnale verso le nuove generazioni che si rifugiano in rete perchè si sentono estromesse dalla politica italiana.Del resto parlando un linguaggio troppo vecchio e desueto non invoglia i giovani, già restii ad interessarsene, ad avvicinarsi ad essa.

Ho trovato il suo post sul neo - centrismo molto interessante. Anch'io non sono entusiasta di questo
bipolarismo all'Italiana troppo pasticciato e confusionario. Queste ultime due legislature dimostrano, che lottare ogni giorno per trovare la sintesi, tra interessi troppo divergenti crea solo malcontento e sfiducia nelle istituzioni.

Questa è la parte che più mi è piaciuta del suo
post:"Ci si alterna al governo (l'alternanza è sacrosanta tuttavia) passando il tempo a riformare le leggi fatte dal governo precedente, come nel caso attuale, e non per il gusto sadico di farlo, bensì perché chi precede delibera pensando alla propria parte politica e basta. Altro che costi della politica. Questo è un vero costo alto della politica."

A questo punto, però, mi chiedo se ha querelato
Repubblica per un'intervista da lei rilasciata a Carmelo Lopapa del 02-07-07.

In questa
intervista lei minaccia di passare dall'altra parte - e visto il suo curriculum politico non stento a crederci - se "la nostra parte politica non garantisse la nostra sopravvivenza". Aggiungendo " e anche con il sistema in vigore. Mi spiacerebbe. MA DEVO PROTEGGERE I MIEI AMICI".

Ma come? Nel suo post lei biasima i
fautori del bipolarismo e dell'alternanza di sostenere questo sistema "perché chi precede delibera pensando ALLA PROPRIA PARTE POLITICA E BASTA" e poi minaccia di allearsi con gli altri per proteggere i SUOI AMICI.

Quest'apparente clamorosa
contraddizione avrà sicuramente una spiegazione valida.

Aspettandola (anche sul mio blog dato che ho deciso di pubblicare questo commento), le porgo i miei cordiali saluti.

ps: ho il
testo dell'intera intervista salvato. Nel caso le interessi - anche se immagino che con i potenti mezzi del ministero non le sarà difficile reperirla - basta chiedere.

5 commenti:

meneceo ha detto...

Che Mastella abbia degli "amici" da difendere è cosa cognita.
Che sia talmente stupido da sbandierarlo urbi et orbi, come hai sottolineato, è un fatto.
La domanda che dobbiamo porci, come al solito, è: riusciremo mai a sbarazzarci di Mastella e dei suoi cloni?

cohoba ha detto...

Caro Menny, penso di no.

Ma convincile tu le nostre coscienze civiche!

linkXte ha detto...

Ciao, il tuo blog è interessante se vuoi puoi promuoverlo, inserendo una recensione per categoria sul mio nuovo blog: linkperte.blogspot.com

linkXte

cohoba ha detto...

Per lo scambio di Link c'è lo spazio apposta.. cmq verrò a trovarti

ciaooooo

Daniele ha detto...

Ho parlato anche io di Mastella...